unisa ITA  unisa ENG


Laboratorio di Geotecnica

ATTREZZATURE

Il laboratorio di Geotecnica è situato all'interno del Campus Universitario di Fisciano e si sviluppa su due livelli. Al piano terra sono ubicati i reparti dedicati alla caratterizzazione fisica e meccanica dei terreni saturi. Il piano primo ospita, oltre che gli studi dei docenti del settore geotecnico, le apparecchiature di ricerca avanzata per i terreni in condizione di parziale saturazione. L'estensione complessiva del laboratorio è di circa 500 m2 di cui 320 m2 dedicati a reparti per le prove sui terreni, e la rimanente porzione costituita dagli studi dei docenti del settore geotecnico e da spazi dedicati a dottorandi ed assegnasti di ricerca.
Il laboratorio di prove sui terreni è costituito da 4 sezioni principali:

  1. accettazione, stoccaggio e lavorazione campioni;
  2. identificazione;
  3. caratterizzazione meccanica di terreni in condizioni di totale saturazione;
  4. caratterizzazione meccanica di terreni in condizione di parziale saturazione.

Le principali attrezzature a corredo delle sopraindicate sezioni sono:

  • Estrusore idraulico;
  • Tavola vibrante per la determinazione della densità minima di un terreno;
  • Stacciatore automatico, bilance di precisione, stufe termostatiche, muffola, banco per vuoto, vasca di sedimentazione per la caratterizzazione fisica dei terreni;
  • n° 6 banchi edometrici corredati di sistema di acquisizione automatica dei dati di prova, 1 edometro Wissa ed 1 edometro di Rowe di grandi dimensioni per lo studio della compressibilità in condizioni di totale saturazione dei terreni;
  • n° 3 apparecchiature di taglio diretto e residuo, 2 presse idrauliche, 6 celle triassiali complete di sistema elettronico di acquisizione dei dati di prova per la caratterizzazione della resistenza a rottura in condizioni di totale saturazione dei terreni;
  • n° 2 celle triassiale a "stress-path" controllato per la caratterizzazione della resistenza a rottura dei terreni in condizioni di totale saturazione. Tale tipo di cella permette l'esecuzione delle prove sia di compressione che di estensione triassiale, seguendo un qualsiasi percorso delle tensioni. In tale apparecchiatura le pressioni vengono applicate mediante un sistema automatico di generazione e controllo delle stesse;
  • n° 3 edometri a suzione controllata; tale apparecchiatura consente di eseguire prove di compressione edometrica su provini di terreni in condizione di parziale saturazione e di determinarne la curva di ritenzione idrica in funzione della tensione verticale netta applicata. In questo tipo di edometro è possibile agire indipendentemente, a differenza delle tradizionali apparecchiature, sulla pressione dell'acqua e dell'aria di porosità, conferendo così al terreno il voluto grado di saturazione;
  • n° 2 celle triassiali a "stress-path" e suzione controllate, 1 apparecchio di taglio diretto a suzione controllata ed 1 apparecchiatura prototipo di taglio semplice a suzione controllata per lo studio della resistenza a rottura dei terreni in condizioni di parziale saturazione;
  • n° 2 estrattori di volumi e 2 piastre di Richards per la caratterizzazione idraulica dei terreni in condizione di parziale saturazione; attraverso tali apparecchiature è possibile determinare sperimentalmente il legame funzionale esistente, per un dato terreno, tra il contenuto d'acqua e la suzione (curva di ritenzione idrica) per tensione verticale netta nulla.

Il laboratorio è inoltre dotato di un penetrometro statico/dinamico leggero (DL030) e di permeametri di Guelph per l'esecuzione di prove per la caratterizzazione dei terreni in sito.