Progetti

Progetti di Alternanza Scuola Lavoro @ DIP

Alternanza Scuola-Lavoro, cosa è e perchè

L’art. 1 D. Lgs. 77/05, considera l’alternanza scuola-lavoro come una modalità di realizzazione dei corsi nel secondo ciclo del sistema d’istruzione e formazione, per assicurare ai giovani l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. In senso stretto, l’ambito lavorativo di gran parte di questi studenti è in realtà un corso di studi universitario ed in questo senso le competenze necessarie a sostenere con successo tali studi vengono acquisite semplicemente attraverso il tradizionale ambito curriculare scolastico.

In un senso più ampio, invece, l’Università di Salerno e l’Ufficio Scolastico Regionale (USR) hanno stipulato un protocollo d’intesa con l’obiettivo di realizzare attività finalizzate all'Alternanza Scuola-Lavoro attraverso percorsi co-progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità di tutte le istituzione scolastiche della Regione Campania e dei 16 Dipartimenti dell’Università di Salerno, sulla base di apposite convenzioni specifiche da sottoscrivere volta per volta.

Il DICIV crede, in accordo con tale protocollo, che l’insieme scuola-università concorre a fornire competenze in ambito di situazioni di lavoro. A questa interpretazione fanno riferimento le proposte di seguito riportate: vengono identificati alcuni profili lavorativi tipici dell’Ingegneria Civile (ad es., il certificatore in ambito di Laboratorio di misure e prove); per ogni profilo vengono articolate le competenze e proposti adeguati percorsi formativi tesi allo sviluppo delle capacità appropriate alle competenze identificate (incluse capacità trasversali, quali capacità di lavoro in gruppo, pensiero critico, soluzione di problemi, abilità di presentazione, …).


Nella tabella seguente sono riportati i progetti di Alternanza Scuola Lavoro offerti dal Dipartimento. Per visualizzare le schede di progetto, selezionare il titolo.

I progetti non disponibili potrebbero essere riattivati, previa richiesta al responsabile dipartimentale